Notizie
<< Indietro
VACCINI: RIBALTATA LA SENTENZA DI RIMINI

vaccini

La recente sentenza del Tribunale di Bologna riporta in primo piano una spinosa questione che abbiamo già affrontato nel sito: quella del legame tra vaccino anti morbillo e autismo. 
 
Il Tribunale ha ribaltato in appello la sentenza del Tribunale di Rimini stabilendo che non esiste alcun nesso tra vaccinazione anti morbillo e autismo. Nel 2012 il tribunale di Rimini aveva riconosciuto il risarcimento a una coppia al cui figlio era stato diagnosticato l’autismo in seguito alla vaccinazione.
 
Tra le ricerche presentate dal consulente della famiglia, quella pubblicata da Wakefield 14 anni fa sulla rivista Lancet, ritirata poco dopo in quanto dimostratasi una vera e propria frode e che ha comportato al medico stesso la radiazione dall’albo.
 
In risposta a queste argomentazioni, il perito nominato dalla corte di appello afferma “Sono studi irrilevanti smentiti dalla comunità scientifica” e ancora “nella storia clinica del bambino non c’è un’oggettiva correlazione temporale tra la progressiva comparsa dei disturbi della sfera autistica e il vaccino Mpr, vi è solo il fatto che i due eventi avvengano uno prima e uno dopo, ma come dimostrato, ciò non è sufficiente a mettere in relazione i due eventi “.
Una sentenza importante in particolare in Emilia Romagna, dove, a seguito della sentenza del tribunale di Rimini si è assistito a una riduzione drastica delle vaccinazioni, aumentando di conseguenza il rischio di contrarre altre malattie. 

LEGGI ANCHE
VACCINI: UNA TESTIMONIANZA STRUGGENTE
La lettera di Roald Dhal per ricordare la figlia Olivia e quanto sia criminale non vaccinare. Leggi tutto >>



 
<< Indietro